Google+ Badge

Google+ Followers

Ricordi

Ricordi


I giorni più belli sono come petali di rosa
li metto tra  pagine noiose e incolori
per ricordarmi che li ho vissuti .

Vago tra gli sconfinati campi della solitudine
con la forza di un uragano, e la fragilità del mio presente.

Come tutti trascino il fardello,
di allegria e giochi di bambino.

Ma il mio cuore non sa morire.

Stretto nella pressa esistenziale gronda
tristezza e felicità, che ostinatamente rimetto
in circolo.

Perché la mia rosa è nata tra le ortiche,
e troppe son le spine.